Goderecci.it

MailingList



Ricevi HTML?

RISTORANTE IV SECOLO - Roma PDF Stampa E-mail
Lazio
Scritto da Mimmi   
Domenica 22 Novembre 2009 14:36

RISTORANTE IV SECOLO
Via Cassia, 1648
La Storta
Roma
Tel. 06 / 30.89.51.47
Chiuso la Domenica

Conosco Baldovino fin da piccolo, quando con la famiglia si andava a mangiare la pizza da "Scarponi" noto ristorante/pizzeria della Storta. Già allora si capiva che era un tipo un po' burbero nei modi ma a modo suo simpatico. Dopo la chiusura di Scarponi, diventato ora uno di questi negozi che vende di tutto, il buon Baldo rilevò il IV secolo e finalmente si mise in proprio.
Il IV secolo allora era poco più di una bettola e dopo alcuni anni di gestione "baldovinesca" venne rinnovato ed oggi si presenta come un locale caldo ed accogliente. Inoltre il ristorante in questione ha sede in uno dei "monumenti storici" della Storta infatti li era situata la vecchia posta di questa frazione romana. Ma veniamo al dunque.


Cominciamo col dire che la Domenica è chiuso, che le carte di credito non sono bene accette e che la prenotazione è consigliata. Gli altri giorni il menu è molto vario; si possono gustare i piatti tipici della cucina romana o provare nuovi abbinamenti influenzati dai sapori della Sardegna, terra di origine di Baldo e del fratello cuoco.
Ci sono andato talmente tante volte che ho provato tutto il menu. Tutti i piatti sono di ottima fattura e le materie prime utilizzate sono di prima qualità. Per cui c'è l'imbarazzo della scelta.
Primi:
Cacio e pepe (Ottima);
Carbonara (Ottima);
Rigatoni alla Burina (Ottima);
Amatriciana (Ottima);
Spaghetti vongole e bottarga (da provare assolutamente);
Spaghetti alicette rucola e pecorino (più di ottima);
Risotto alla pescatora (difficilmente si mangia un risotto cosi buono);
Spaghetti allo scoglio (Ottimi);
Ravioloni sardi;
Fettuccine al castrato;
Fettuccine ai funghi;
Crespelle...etc...
e altri mille tutti veramente buoni.
Anche sui secondi non manca la scelta, dal rombo con patate al maialino al forno, dalla frittura di paranza al coniglio porchettato.....etc
Vini: oltre a quello della casa c'è una scelta non vastissima ma di ottima qualità sia per i bianchi che per i rossi.
Prezzi: Normalmente per un pranzo composto da antipasto della casa, spaghetti vongole e bottarga, fritto di paranza con contorno a piacere, dolce, amaro e caffè si sta sui 30 Euro.
Difetti: essendoci solo Baldo in sala la sera, il servizio potrebbe essere sicuramente migliorato.

I voti:
AMBIENTE: 7 (caldo e accogliente);
SERVIZIO: 6 e mezzo (a volte insufficiente paragonato al numero di coperti);
CANTINA: 7 (limitata ma di qualità);
CUCINA: 8 e mezzo (ottima e abbondante);
RAPPORTO Q/P: 9 E' ancora uno di quei posti dove mangi molto bene e paghi il giusto. E poi il dieci lo do solo a Falçao.

GIUDIZIO FINALE: In tutto ciò c'è un rischio: quello di capitare nel giorno in cui Baldo s'e' svegliato con la luna storta...... lì bisogna essere molto pazienti per non farsi andare il pranzo o la cena di traverso. Il mio consiglio è di provarlo assolutamente e per quanto distante dal centro di Roma vale sicuramente farci una visita e sperare nella buona luna di Baldo.

In fondo anche in Baldo c'è un po' di Aldo....

Mimmi

Data della vista: le ultime nel corso dell’anno 2004


Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Dicembre 2009 10:55