Goderecci.it

MailingList



Ricevi HTML?

RISTORANTE AL COLLIO - Milano PDF Stampa E-mail
Lombardia
Scritto da Lamberto   
Domenica 22 Novembre 2009 14:51

RISTORANTE AL COLLIO
Via Nerino, 10
Milano
Tel. 02.86450528
Chiuso sabato a mezzogiorno e domenica

Ci troviamo in centro a 300 metri dal Duomo e, percorrendo via Torino lo troviamo su una traversa alla nostra destra.
Il posto non è dei migliori per trovare parcheggio, ma sulla porta c'è l'indicazione per un garage convenzionato a pochi passi.
Memore di una mia precedente visita di qualche anno fa e come intuibile dal nome, mi appresto a gustare una bella cena in stile Istriano; varco la porta e noto una sostanziale ristrutturazione del locale da me conosciuto.
La sala è accogliente, elegante senza eccedere, ben illuminata e una parte è dedicata ai non fumatori.
I tavoli abbastanza distanti tra loro sono apparecchiati in modo essenziale ma rigoroso.


Vengo accolto dal proprietario, Giorgio Garau, e scopro che da circa un anno è cambiata la gestione pur mantenendo il nome e soprattutto scopro che non potrò mangiare i piatti istriani in quanto il nuovo indirizzo della cucina (a vista dietro una lunga vetrata prima di arrivare in sala) è quello della rivisitazione creativa dei piatti e dei sapori mediterranei.
Dopo una attenta consultazione del menu, che viene offerto con un flute di spumante per aperitivo, ordino:
Antipasto:
Carpaccio di bottarghe di tonno e muggine con carciofi e arance
Trattasi di carciofi crudi sormontati dalle bottarghe in foglie sottili contornate da spicchi di arancia pelati a vivo il tutto condito con un filo d'olio extravergine: delizioso.
Primo piatto:
Rigatoni con calamaretti e fave verdi
I rigatoni erano decisamente al dente, forse un po' troppo, in compenso ho fatto una indecorosa "scarpetta" con una fetta di pane e il condimento rimasto nel piatto una volta finita la pasta. Il sugo, oltre ai calamaretti e alle fave, era appena macchiato con dei filetti di pomodoro. Peccato per la pasta sarebbe stato un piatto da lode.
Secondo piatto:
Millefoglie di pesce spada con melanzane e pomodoro
Una specie di mattonella con svariati strati sottilissimi di pesce spada alternato a fettine di melanzane e pezzetti di pomodoro cotto in forno con contorno di patate e polpa di pomodoro. Il piatto nell'insieme non era male, mancava un po' di sale e la cottura dello spada non ha coinciso con quella delle melanzane non perfettamente cotte e soprattutto, ma questo è un mio parere personale, non ho gradito l'uso della mozzarella tra le fette.
Ho saltato i dolci che erano offerti su un elegante carrello, tutti fatti in casa e dall'aspetto invitante, ma ormai ero full.
Dimenticavo il vino: Pigato I Soli, Riviera Ligure di Ponente, Doc 2001, Azienda Foresti, 12.5°.
Chiedo il caffè (buono), mi viene offerta una grappa di cui non ricordo il nome comunque scelta tra una rosa di prodotti ricercati e di qualità.
Il costo 48.50 Euro

Ecco i voti:
AMBIENTE: 9 (una lode per l'attenzione rivolta ai non fumatori);
SERVIZIO: 8 (cortese e puntuale, il proprietario si è intrattenuto illustrandomi il suo impegno con Slow Food nell'organizzare serate a tema);
CANTINA: 7 (la lista dei vini presentava una buona selezione soprattutto di rossi ma troppo sbilanciata sulla fascia alta);
CUCINA: 6,5 (le proposte del menu decisamente interessanti, peccato che quella sera lo chef abbia fatto cilecca con i tempi di cottura);
RAPPORTO Q/P: 6,5 (nella media per il tipo di locale nel centro di Milano).

GIUDIZIO FINALE: Buono

Aldo, sè ghé?

Lamberto

Data della visita: ottobre 2003

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Dicembre 2009 11:18